Curare le carie da soli senza andare dal dentista si può?

Curare le carie da soli senza andare dal dentista si può?

Ti sei mai chiesto se la carie si può curare da soli? Vediamo prima di capire di cosa si tratta esattamente e come intervenire. La carie dentale può colpire ogni individuo, di ogni età e possono essere la causa di diverse malattie e infiammazioni del cavo orale.

Tale situazione può derivare da un’alimentazione sbagliata o una igiene orale scorretta. Altre cause possono essere il fumo, gli alcolici ol’uso di droghe, tali sostanze sono in grado di destrutturare il dente fino a distruggerlo o renderlo facilmente attaccabile dai batteri che causano la carie.

Come si presenta la carie e quali sono i sintomi

Non si tratta solo di estetica, un dente colpito da carie non è bello da vedere con macchie marroni e buchi, ma vi è un altro aspetto da non sottovalutare. I denti malati provocano sensazioni dolorose che si possono manifestare con un dolore pulsante con possibili emicranie creare diverse difficoltà nella masticazione e di conseguenza anche alla digestione che si riflettono anche sulle funzionalità intestinali.

I denti cariati sono destinati cadere con il tempo se non curati adeguatamente, inoltre bisogna tenere conto del fatto che la carie si trasmette da dente a dente facendo ammalare anche quelli vicini. È molto importante effettuare un’attenta igiene dentale in modo da non lasciare resti di cibo tra i denti. I resti organici infatti attivano il loro processo di decomposizione producendo acidi che corrodono lo smalto protettivo dei denti e aprono la strada ai batteri.

Avrai provato anche tu qualche volta la brutta sensazione che si ha quando non è possibile lavarsi i denti dopo il pasto e, dopo poco tempo si comincia a formare un alito maleodorante e la spiacevole sensazione di sporco in bocca. Ecco questi sono i segnali che i resti di cibo si stanno imputridendo e che i tuoi denti stanno per essere attaccati dagli acidi. Questo si può evitare lavando molto bene i denti e utilizzando il filo interdentale soprattutto la sera, ma anche seguendo le corrette operazioni igieniche accade che si formino delle carie, come fare allora a curarle senza andare dal dentista? È possibile eliminare la carie dentale alle prime avvisaglie?

Cosa bisogna fare se ci sono denti cariati?

La prima risposta che viene in mente è di correre dal proprio dentista o di trovarne uno bravo nella propria città e prendere dei farmaci per contrastare il dolore, ma non sempre queste sono le uniche soluzioni. Spesso si può risolvere il problema con metodi naturali e senza l’intervento del dentista. Vediamo allora come fare per curare le carie e in quali casi è possibile applicare tali metodi.

Come curare le carie dentali da soli?

Per liberarsi delle carie presenti sui denti o per limitare la loro diffusione bisogna fare attenzione alla propria dieta alimentare. In particolare si devono eliminare zuccheri e alimenti acidi che hanno la tendenza a restare tra i denti rendendo difficoltosa la pulizia interdentale. In alternativa allo zucchero si può utilizzare come dolcificante naturale la stelvia, Tale sostanza rende gli alimenti e le bevande più piacevoli senza danneggiare lo smalto dei denti ma contribuendo invece alla salute del cavo orale. Il cibo ricco di vitamine è un toccasana per il benessere dei denti se si tratta di frutta, verdura, pesce e alimenti liquidi che non si vanno a depositare tra i denti.

Di notevole importanza anche il consumo cibi che contengono magnesio e calcio, minerali fondamentali per rinforzare i denti e renderli quindi difficilmente attaccabili dalla carie. Un’altra soluzione vantaggiosa per proteggere la dentatura è quella di assumere spesso infusi, in tal modo si ottiene un incremento della salivazione. La saliva infatti, compie un’azione antibatterica nel cavo orale per cui aumentarne la quantità significa avere una più alta eliminazione dei batteri eventualmente presenti.

Prodotti Consigliati

Il primo prodotto che ti possiamo consigliare per aver cura dei tuoi denti, è l’innovativo DentaPulse; un sistema a vibrazioni soniche che elimina placca, tartaro, residui e macchie.

In questo modo potresti ridurre l’insorgere di nuove carie future.

DENTAPULSE

L’altro prodotto altrettanto interessante è il Fermented Cod Liver Oil della Green Pasture; è a base di olio di fegato di merluzzo e olio di burro. Questi ingredienti sono consigliati per rinforzare la struttura di ossa e denti.

Io stesso, come autore di questo sito, avendo anche il problema dei conati di vomito dal dentista, e quindi non adorando così tanto il dentista; utilizzo a mesi alterni questo prodotto.

E’ chiaro che purtroppo del dentista avrai sempre bisogno, però questo prodotto può essere utile e si sono anche registrati dei casi di inversione delle carie, ovvero carie piccole che sono sparite da sole.

Il consiglio può essere quello di utilizzare il prodotto, ma mi raccomando, fai i tuoi regolari controlli dal dentista e una corretta pulizia dei denti.

Green-Pasture-Blue-Ice-Royal-Butter-Oil-Fermented-Cod-Liver-Oil (1)

 

Inoltre se sei qui perchì ti interessa l’argomento carie, non sottovalutare di avere sempre un bel sorriso bianco, quindi non perderti i nostri migliori prodotti per sbiancare i denti (clicca qui) e dai un’occhiata senza impegno!

Curare le carie da soli con l’infuso di coda cavallina

coda cavallina
coda cavallina

Questa particolare pianta in infuso agisce combattendo e rinforzando i denti in quanto contiene il silice, sostanza che contrasta la formazione batterica. Preparare l’infuso è molto semplice, una volta acquistata l’erba cavallina in erboristeria si può procedere lasciandola in infusione per qualche minuto in acqua bollente. Il preparato deve essere poi bevuto dopo ogni pasto.

TI POTREBBE INTERESSARE:

Curare le carie da soli con l’infuso di ippocastano

ippocastano
ippocastano

Questo genere di infuso è l’ideale per aumentare la produzione della saliva e impedire la formazione di carie. Se il cavo orale è bagnato dalla salivazione costante i batteri faticano ad attecchire e riprodursi. La tisana all’ippocastano deve essere preparata utilizzando le foglie della pianta che devono essere lasciate nell’acqua bollente per 5 minuti prima di sorseggiarla.

Curare le carie da soli con l’infuso di camomilla

infuso di camomilla
infuso di camomilla

La camomilla è un fiore molto conosciuto con il quale si preparano tisane rilassanti ma pochi sanno che questa pianta dall’aspetto simile alla margherita, è molto utile anche per curare la salute dentale. Le proprietà naturali provenienti dall’infusione dell’infiorescenza della camomilla sono calmanti e aiutano a lenire gli stati infiammatori del cavo orale. Basterà fare risciacqui con l’infuso dopo averlo fatto raffreddare.

Come funziona la pulizia dentale da carie da fare a casa

In alcuni casi e solo con una certa abilità si possono utilizzare gli attrezzi del dentista che si trovano comunemente in commercio. Questi piccoli attrezzi servono a grattare le carie più superficiali e poco estese che si iniziano a formare sullo smalto dei denti.

Bisogna fare molta attenzione a questa pratica in quanto potrebbe danneggiare il dente in caso di graffiatura profonda e continuata. Per tale ragione è importante che si utilizzi questo metodo solo se si ha una certa capacità di maneggiare tali attrezzi e se la carie è davvero molto piccola e posta in superficie. Se ti senti in grado di curare la carie da solo senza andare dal dentista, allora procedi rimuovendola delicatamente e risciacqua la bocca per eliminare ogni traccia batterica.

NON PERDERTI L’ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il rimedio N.1 in Italia per Sbiancare i DentiORDINA ORA (Sconto del 55%)