Denti del Giudizio: quando vanno tolti e quali i rimedi?

Denti del Giudizio: quando vanno tolti e quali i rimedi?

I denti del giudizio possono provocare dei veri e propri dolori e fastidi, talvolta anche gravi e non sempre si sa come attenuare questo problema. Per questo motivo è fondamentale essere bene informati su questa tematica e scoprire al meglio in cosa consiste questa tipologia di denti, quali sono i rimedi per alleviare il dolore e quando invece è necessario toglierli.

Tantissime persone vanno incontro a seri disagi provocati dai denti del giudizio poiché sono bloccati nel cavo orale causando un dolore davvero insopportabile.

Cosa sono i denti del giudizio?

I denti del giudizio sono una tipologia di denti che si sviluppa nella sede dentaria dei terzi molari e tendono a fuoriuscire dalle gengive solitamente intorno i 18 e i 25 anni.

Da questa caratteristica è nato appunto il nome “denti del giudizio” poiché, a differenza degli altri denti che spuntano durante l’infanzia, si presentano in quell’età in cui si inizia ad essere più maturi.

I denti del giudizio sono quattro e spuntano generalmente lungo l’ultima parte dell’arcata dentale, tuttavia non sempre fuoriescono dalle gengive e possono anche restare nascosti.

In altri casi i denti del giudizio riescono comunque a fuoriuscire dalla gengiva ma a causa dello spazio insufficiente restano intrappolati all’interno dell’osso della mandibola.

È proprio questo fenomeno a causare varie sintomatologie tra cui la gengivite per cui sarà necessario un intervento di un professionista al fine di estrarre il dente del giudizio che sta causando problemi.

Perché spuntano i denti del giudizio?

Sono tantissime le persone che spesso si domandano perché compaiono i denti del giudizio: per comprendere questo aspetto basta tenere presente che nelle epoche remote l’alimentazione dell’uomo primitivo era basata principalmente sul consumo di carne cruda o di cibi duri e quindi difficili da masticare. Ed ecco perché era necessaria una mascella ampia con denti forti per affrontare al meglio la masticazione di determinati alimenti. L’evoluzione dell’uomo e lo sviluppo genetico hanno pensato a ciò donando all’essere umano i denti del giudizio.

Attualmente però l’alimentazione dell’uomo si basa prevalentemente su cibi cotti e morbidi per i quali non è necessario effettuare un particolare sforzo con la mascella per masticare.

Per via di questa variazione genetica, le dimensioni della mascella si sono pian piano ridotte influenzando così la crescita e la fuoriuscita dei denti del giudizio.

Quando vanno tolti i denti del giudizio?

In varie circostanze, non occorre estrarre i denti del giudizio, in particolare quando sono allineati agli altri denti, pertanto non causano alcun sintomo e non devono essere tolti.

Sono comunque numerosi gli specialisti che consigliano di estrarre i denti del giudizio perché non sono necessari per la masticazione e col trascorrere del tempo possono causare l’insorgere di sintomatologie e infiammazioni.

Esistono invece delle circostanze specifiche in cui i denti del giudizio vanno tolti:

• quando sono affetti da carie;
• in presenza di ascessi dentali o patologie infettive;
• quando restando intrappolati causando infiammazioni e dolore;
• in presenza di concavità sulle gengive nelle quali possono penetrare i batteri;
• quando i denti del giudizio non sono allineati col resto della dentatura non consentendo una corretta igiene orale e aumentando il rischio di carie;
• quando il dente non cresce in modo idoneo e resta intrappolato nella gengiva;
• quando i denti del giudizio si sviluppano in direzioni errate andando a pressare gli altri molari e provocando mal di denti e disturbi durante la masticazione;
• se compaiono più di quattro denti del giudizio i quali non avendo lo spazio a sufficienza provocano complicazioni, pertanto è necessario estrarli;
• nel caso in cui uno dei denti del giudizio sia danneggiato provocando la diffusione di batteri.

Gli specialisti attualmente raccomandano di togliere i denti del giudizio in modo preventivo al fine di non incorrere in tutte quelle problematiche che potrebbero insorgere col passare del tempo ma non tutti hanno questa opinione: alcuni specialisti infatti reputano necessaria l’estrazione dei denti del giudizio soltanto nel caso in cui dovessero manifestarsi complicazioni.

Ed ecco perché è bene prendere questa decisione in base ad ogni situazione e al consiglio del proprio specialista di fiducia che saprà indicare la scelta più idonea a seconda del caso.

Togliere precocemente i denti del giudizio può però apportare diversi vantaggi:

• quando il dente è già in fase di crescita, l’intervento di estrazione può essere più difficoltoso rispetto a quello precoce;
• se il dente deve ancora formarsi, l’intervento è estremamente semplice e consiste in una minuscola incisione per rimuovere la base collocata al di sotto della gengiva;
• è possibile tornare a masticare senza difficoltà molto più rapidamente;
• non vi è alcun pericolo di danneggiare le gengive e i tessuti circostanti al dente.

LEGGI ANCHE: RIMEDI NATURALI PER MAL DI DENTI

Quali sono i rimedi per i denti del giudizio?

Esistono alcuni rimedi efficaci per attenuare i fastidi provocati dai denti del giudizio evitando così di intraprendere lunghe terapie farmacologiche con conseguenti effetti indesiderati.

• posizionare dei chiodi di garofano vicino al dente del giudizio per diminuire l’infiammo;

• il prezzemolo è efficace per attenuare il dolore, si raccomanda quindi di masticarlo collocandolo lungo la zona colpita dal disturbo;

• la malva vanta un’azione antinfiammatoria e disinfettante e può essere assunta sotto forma di tisana oppure acquistata presso le erboristerie;

• il freddo può essere un valido aiuto per sgonfiare e attenuare i dolori: basterà avvolgere del ghiaccio con un panno e metterlo a contatto per alcuni minuti sulla zona colpita dall’infiammo;

• risciacquare la bocca con acqua e sale può rivelarsi efficace e aiuta a disinfettare la parte affetta dall’infiammazione, si raccomanda di ripetere i risciacqui regolarmente più volte al dì.

Durante le procedure quotidiane di igiene orale è bene spazzolare accuratamente la zona dei denti del giudizio per evitare che si formi la carie, il nemico numero uno per la salute dei denti.

PRODOTTO INNOVATIVO A VIBRAZIONI SONICHE MOLTO EFFICACE PER LA PULIZIA DEI DENTI CASALINGA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il rimedio N.1 in Italia per Sbiancare i DentiORDINA ORA (Sconto del 55%)