Dentifricio- quale scegliere e quali sono i migliori?

Dentifricio: quale scegliere e quali sono i migliori?

L’igiene orale è importantissima. Lavare i denti almeno 2/3 volte al giorno, fare una visita di controllo da un dentista almeno una volta ogni 6/12 mesi, evitare cibi e bevande troppo acidi o che macchiano lo smalto dei denti e scegliere gli strumenti giusti per la pulizia sono consigli che tutti noi abbiamo sentito tante volte.

Ma tra tutti questi consigli c’è una cosa su cui vale la pena soffermarsi: il dentifricio. Può sembrare una scelta scontata, ma non lo è dato che in commercio se ne trovano di diverse marche e tutti per usi specifici. Ogni giorno ci tempestano di pubblicità per convincerci che un prodotto è meglio di un altro, ma come fare a capire qual è davvero il migliore?

Al supermercato o in farmacia ci si trova di fronte a dentifrici per denti sensibili, per prevenire la carie o l’alitosi, per bambini o sbiancanti, e con tutta quella scelta non si sa qual è il migliore per i nostri denti.

In questo articolo cercheremo di aiutarti nella scelta dandoti alcuni consigli su come scegliere il dentifricio migliore.

Perché si usa il dentifricio?

Il dentifricio è tra quei prodotti che ormai utilizziamo quotidianamente, più per abitudine che perché se ne conosce la vera utilità. Al mattino ci si alza e come prima cosa ci si lava i denti. Ma ci siamo mai fermati a chiederci perché usiamo il dentifricio e a cosa serve realmente? La maggior parte risponderebbe semplicemente che serve a pulire i denti.

In effetti la risposta non è sbagliata, ma non è completa. Le funzioni di un dentifricio sono molte, la prima è quella di purificare il cavo orale.

La Clorexidina combatte i batteri e aiuta a contrastare i problemi della bocca, il perossido di calcio invece serve a proteggere lo smalto dei denti che con gli anni rischia di rovinarsi, il fluoro invece serve a prevenire le carie.

Questi in breve sono i benefici che apporta il dentifricio, un prodotto di uso comune che molti sottovalutano.

Dentifricio sbiancante: qual’è il migliore

miglior dentifricio sbiancanteInteri scaffali di prodotti, pubblicità attraenti e prezzi che possono anche triplicarsi da un dentifricio all’altro. Scegliere il migliore non è certo facile e a volte se ne sceglie uno a caso, tanto serve solo per lavarsi i denti. Non è così. Vediamo qualche consiglio per destreggiarsi tra questo mare di prodotti.

• Come prima cosa puoi chiedere un parere a chi conosce i tuoi denti meglio di te; il tuo dentista di fiducia. Conoscendo i tuoi problemi è la persona più adatta a consigliarti il dentifricio migliore per te. Solitamente non dicono la marca esatta da acquistare, ma saprà indirizzarti verso la tipologia che fa per te: contro la carie, per denti o gengive sensibili, antitartaro, sbiancante e così via.

• Se il consiglio è quello di utilizzare un dentifricio contro la carie, assicurati di scegliere un prodotto che sia stato arricchito con fluoro. Serve a proteggere i denti dai batteri che provocano la carie. Guarda bene gli ingredienti e scegli un dentifricio la cui presenza di fluoro sia tra i 1200/1250 PPM.

• Hai le gengive sensibili e sanguinano quando spazzoli i denti? Allora quello che ti serve è un dentifricio per gengive delicate che è meno aggressivo degli altri. Se dopo un periodo di utilizzo non ci sono miglioramenti visibili conviene parlarne con il dentista, magari ti serve qualcosa di più specifico con al suo interno sostanze con azione astringente e antinfiammatorie.

• Ultimo fattore da considerare è il prezzo. Dato che variano molto da un prodotto all’altro per cercare di avere un buon prodotto al giusto prezzo si può cercare online dei prodotti di grandi marche in offerta.

Miglior dentifricio sbiancante in commercio

Di seguito alcuni tra i classici migliori dentifrici sbiancanti. Noi però di prodottisbiancamentodenti.com consigliamo il prodotto TOP in Italia al momento; ovvero BIO WHITE che trovate cliccando qui.


Dentifricio per i più piccoli

Per il dentifricio dei bambini si deve tener conto del fluoro, fino ai 6 anni il fluoro deve essere inferiore ai 500 PPM.

Dai 6 anni in poi sarebbe bene scegliere un dentifricio che abbia un sapore che a loro piace in modo da invogliarli a lavarsi i denti, se poi c’è l’immagine del loro supereroe preferito ancora meglio.

Molto spesso i dentifrici per i più piccoli hanno il sapore di una caramella, non c’è da preoccuparsi però perché questa dolcezza non è data dallo zucchero, ma da prodotti che lo sostituiscono e che non hanno assolutamente il rischio di favorire la carie, ma servono solo a invogliarli a utilizzarlo almeno 2/3 volte al giorno.

Miglior dentifricio sbiancante per bambini

Elmex è in assoluto il dentifricio sbiancante migliore per i bambini. Qui sotto anche l’offerta di 6 tubetti da 50 ml ciascuno, oppure potete scegliere anche un solo tubetto:

Dentifrici sbiancanti: quale scegliere

Sempre più pubblicizzati, questa tipologia di dentifrici sembrano fare miracoli. In realtà aiutano ad eliminare alcuni tipi di macchie, ma non riescono a restituire il candore ai denti.

Per denti particolarmente ingialliti, devi cercare altre soluzioni più efficaci.

Se i tuoi denti hanno solo bisogno di un po’ di lucentezza perché temi di avere un sorriso un pochino spento allora puoi provare con uno dei tanti dentifrici sbiancanti che si trovano in commercio. Solitamente questi dentifrici hanno al loro interno una quantità maggiore di prodotti lucidanti in modo da aumentarne l’efficacia.

Come accennato prima in alternativa ai dentifrici sbiancanti, in Italia al momento il prodotto TOP è BIOWHITE che trovate qui sotto. provate a dare un’occhiata…o meglio provatelo perchè ne vale la pena!

PRODOTTO SBIANCANTE PIU’ VENDUTO IN ITALIA OGGI

bio white

Ma anche in questo caso come si può scegliere il miglior dentifricio sbiancante? Dei denti bianchi e splendenti certo aiutano ad avere più fiducia in se stessi e che spesso portano a non sorridere per la paura di mostrare una dentatura non più splendente.

I produttori a volte approfittano un po’ di questa cosa, infatti ne puoi trovare di tantissimi tipi, ma non è facile anche qui trovare il migliore. Solitamente questi prodotti sono a base di bicarbonato, oppure gli ultimi arrivati al carbone vegetale.

Se vuoi avere la certezza degli ingredienti del tuo dentifricio puoi farlo anche da solo, ricordati però di non esagerare con il bicarbonato di sodio che sbianca i denti ma se ne abusi rischia di rovinare lo smalto.

Per chi ha fatto delle scelte alimentari particolari, è possibile scegliere dentifrici che contengono solo ingredienti di origine biologica, vegetale o vegana senza conservanti artificiali.

Dentifrici migliori non sbiancanti

Visto che siete qui, probabilmente vi interessa un dentifricio sbiancante, ma di seguito vi mettiamo anche i migliori dentifrici normali, quindi non sbiancanti:




 

Conclusioni

Il dentifricio è necessario per contrastare i problemi della bocca per mantenerla in salute. Riuscire a scegliere quello adatto a ognuno di noi non è certo semplice data la vastissima gamma di prodotti che il mercato offre. Bisogna tenere presente che non sempre prezzo e qualità vanno di pari passo, quindi il parere del tuo dentista può essere davvero utile. L’importante è lavare i denti almeno 2/3 volte al giorno utilizzando non solo il dentifricio migliore, ma anche uno spazzolino corretto che rispetti denti e gengive e sostituendolo spesso.

La nostra redazione vi consiglia inoltre per la vostra pulizia dei denti, Denta Pulse che potete trovare qui sotto. E’ un prodotto davvero innovativo e ne vale la pena provarlo!

PRODOTTO INNOVATIVO A VIBRAZIONI SONICHE CONSIGLIATO PER LA PULIZIA DEI DENTI A CASA

LEGGI ANCHE: QUALE COLLUTORIO SCEGLIERE

e QUALE SPAZZOLINO ELETTRICO SCEGLIERE

PRODOTTI PER SBIANCAMENTO DENTI CONSIGLIATI: PRODOTTI PER IGIENE DENTALE CONSIGLIATI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il rimedio N.1 in Italia per Sbiancare i DentiORDINA ORA (Sconto del 55%)