Gengivite Rimedi: come curare le gengive infiammate

La gengivite è un disturbo sempre più frequente destinato a minare pericolosamente la salute del nostro cavo orale. Questa semplice guida vuole condurre il lettore alla scoperta di tale affezione troppo spesso trascurata; cerchiamo, dunque, di capire di che cosa si tratta, quali sono le sue principali cause e come si può agire.

Che cos’è la gengivite?

La gengivite è una patologia a carico del cavo orale e, in quanto tale, non può essere trascurata. I tessuti, che circondano la base dei denti, si infiammano provocando dolore, gonfiore, arrossamento e ipersensibilità nei confronti di pietanze e/o bevande calde e fredde; con il passare del tempo subentrano perdita di sangue più o meno contenuta e alitosi. Questo disturbo, se trattato per tempo, ha una prognosi assolutamente benigna; l’affezione, in caso contrario, può degenerare in piorrea.

PRODOTTO INNOVATIVO A VIBRAZIONI SONICHE UTILE PER L’IGIENE QUOTIDIANA

Quali sono le cause della gengivite?

Lo sviluppo dei batteri all’interno della bocca favorisce, senza alcuna ombra di dubbio, la gengivite; questi microrganismi formano una sottile pellicola che, avvolgendo i singoli elementi dentali, stimola la formazione di placca e tartaro. Le gengive si infiammano e si sollevano, mentre i denti sono più esposti a possibili aggressioni da parte dei batteri.
La causa principale della gengivite risiede dunque, alla luce di quanto detto, nella scarsa e non corretta igiene orale (uso inadeguato di spazzolino e filo interdentale, mancanza di interventi professionali mirati). Esistono, inoltre, alcuni fattori di rischio che possono essere così riassunti.

• Tabagismo.
• Terapie farmacologiche particolari.
• Diabete mellito.
• Infezioni a carico del cavo orale.
• Patologie del sistema immunitario.
• Protesi dentarie.
• Alterazioni ormonali.
• Componente genetica.

LEGGI ANCHE: Migliori Rimedi per mal di denti

Quali sono i principali rimedi per la gengivite?

La gengivite viene generalmente diagnosticata nel corso di una visita specialistica presso il proprio odontoiatra di fiducia. Il disturbo deve essere trattato, una volta identificato, in modo preciso al fine di contrastare l’insorgenza di possibili complicanze. Esistono innumerevoli rimedi, ma prima di presentarli è doverosa una precisazione; la prima forma di cura risiede in una corretta igiene orale. Tutto ciò si traduce nell’uso quotidiano di spazzolino da denti, filo interdentale e collutorio antibatterico, mentre placca e tartaro vengono rimossi dall’igienista dentale.

Ecco in dettaglio i principali rimedi per la gengivite.

• Seguire un adeguato regime alimentare: alcuni alimenti aiutano le gengive a rimanere in salute. Via libera, dunque, a frutta e verdura (rigorosamente di stagione) ad alto tenore di vitamine C ed E (peperoni, agrumi, kiwi, fragole). Le melanzane e i mirtilli migliorano, invece, la circolazione sanguigna corporea (tratto orale compreso). Aumentare, inoltre, le porzioni di alimenti ricchi di calcio e fermenti lattici (yogurt) al fine di incrementare e rafforzare le proprie difese immunitarie.

Tea Tree Oil: questo preparato dalle mille virtù combatte le infezioni e dona sollievo alle gengive infiammate. Tutto ciò trova conferma nei risultati di uno studio pubblicato sull’Australian Dental Journal: l’applicazione costante di un gel a base di Tea Tree Oil sembra ridurre il modo considerevole il sanguinamento dei tessuti. Il preparato può, inoltre, essere utilizzato come collutorio: è sufficiente aggiungerne 1 o 2 gocce in un bicchiere di acqua fresca. Si ricorda di non superare le dosi indicate e non usare mai il prodotto allo stato puro.

Aloe Vera: questa pianta è nota fin dall’antichità per le sue proprietà antinfiammatorie e curative. Il suo gel viene massaggiato molto delicatamente sulle gengive, ma può essere anche applicato sulle parti offese e rimosso dopo 30 minuti. In questi casi è bene acquistare un gel di aloe vera puro al 100%.

Infuso di malva: la malva possiede proprietà calmanti, emollienti e lenitive. Il suo infuso è, dunque, un vero e propria toccasana; alcune persone lo usano, inoltre, come collutorio naturale. Gli sciacqui devono essere effettuati 2 o 3 volte al giorno lontano dai pasti e prima di coricarsi (usare la bevanda completamente raffreddata).

Acqua e sale: il sale marino naturale attenua i fenomeni infiammatori, riduce il dolore e contrasta l’insorgenza di infezioni. Versarne un pizzico in una tazza di acqua calda e fare sciogliere il tutto; usare il composto per gli sciacqui 3 volte al giorno fino alla regressione completa della sintomatologia.

Fiori di Bach: il Crab Apple è il preparato d’elezione in caso di gengivite di media intensità con scarsa perdita di sangue. In alternativa, si può usare Rescue remedy; versare 4 gocce di prodotto su una garza sterile imbevuta d’acqua e massaggiare delicatamente i tessuti all’interno del cavo orale.

Oli essenziali: esistono diversi preparati molto utili in caso di gengivite e tra questi non possiamo non citare l’olio essenziale di cannella e chiodi di garofano. L’unguento a base di cipresso è, invece, molto utilizzato in caso di forte sanguinamento.

Olio di cocco: questo composto gode di un marcato potere antinfiammatorio e riesce, inoltre, a distruggere i batteri che si depositano sulla superficie dei denti. Si consiglia di miscelare l’olio con il bicarbonato di sodio e usare il composto finale 2 volte alla settimana al posto del tradizionale dentifricio.

Mirra: la sua tintura, molto efficace in caso di gengive infiammate, può essere acquistata nelle erboristerie. Versare alcune gocce di composto in un bicchiere di acqua tiepida; usare il preparato al posto del classico collutorio.

Conclusioni

La gengivite è un disturbo molto frequente (specie nei soggetti adulti) e, se trascurato, può portare a pericolose complicazioni. Il soggetto affetto da tale patologia deve, dunque, correre ai ripari con una corretta igiene orale (domestica e professionale) e l’uso di diversi rimedi; i trattamenti naturali proposti sono estremamente efficaci nel tempo e non danno origine ad alcun effetto collaterale e/o controindicazione.

Oltre ad una corretta pulizia, è anche importante e soddisfacente avere un bel sorriso bianco.

Non sottovalutare l’estetica dei tuoi denti. Scopri i migliori prodotti per sbiancare i denti (clicca qui) 

PRODOTTO INNOVATIVO A VIBRAZIONI SONICHE UTILE PER L’IGIENE QUOTIDIANA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il rimedio N.1 in Italia per Sbiancare i DentiORDINA ORA (Sconto del 55%)