Lo spazzolino elettrico fa bene o male? Quale scegliere?

Lo spazzolino elettrico fa bene o male? Quale scegliere?

Tutti amano avere un bel sorriso smagliante, eppure a quanto pare una buona parte di italiani non ha una corretta igiene orale: c’è infatti chi si lava i denti una sola volta al giorno, ricorrendo alle cure di un dentista solamente quando sono in preda a dolorose infezioni.

In molti ignorano inoltre che avere una bocca sana è importante non solo per un fattore estetico, ma soprattutto per la salute dello stesso organismo: i disturbi ai denti possono avere conseguenze a livello mandibolare, posturale e causare torcicollo, mal di testa e addirittura vertigini.

La cosa quindi fondamentale, oltre a fare frequenti visite dal dentista, è adottare una corretta igiene orale e lo spazzolino elettrico si è ormai affermato come uno degli strumenti casalinghi più adatti per avere una bocca sana e bella.

Il primo spazzolino elettrico fu inventato in Svizzera nel 1954, mentre il primo apparecchio del genere senza fili è stato prodotto negli Stati Uniti dalla “General Eletric Toothbrush”. Da allora sono stati introdotti in commercio spazzolini elettrici di tipi diversi, adatti alle esigenze di tutti, dai più grandi ai più piccoli, accontentando anche coloro che hanno denti e gengive più sensibili.

I vantaggi di uno spazzolino elettrico


I vantaggi di uno spazzolino elettricoIl funzionamento dello spazzolino elettrico è semplicissimo: basta mettere una piccola quantità di dentifricio sulla testina, azionarlo e posizionarlo, senza effettuare una pressione eccessiva, sulle arcate dentarie con un movimento dal basso verso l’alto e viceversa, senza dimenticare la parte più interna del cavo orale, maggiormente soggetta all’attacco della placca e del tartaro.

Come ogni prodotto in commercio, anche lo spazzolino elettrico ha i suoi innumerevoli pregi, ma anche qualche difetto.

Lo spazzolino elettrico garantisce una notevole capacità pulente del cavo orale, più profonda del comune spazzolino manuale: si pensi che nel modello base, sono contate dalle 4000 alle 9000 rotazioni. Il risultato è la rimozione fino all’80%-90% della placca e di quelle cosiddette pigmentazioni estrinseche, ovvero le comuni macchie sui denti causate dalla nicotina, dal caffè, dal tè oppure dai tannini di certi vini.
Le testine dello spazzolino elettrico riescono a raggiungere con maggiore precisione gli spazi interdentali, anche quelli più difficili da raggiungere con un normale spazzolino manuale.

Lo spazzolino elettrico esercita poi un non trascurabile effetto massaggiante e rigenerante sulle gengive, riattivandone la circolazione, con un semplice gesto di pochi minuti.
È infatti proprio il tempo un altro vantaggio nell’utilizzo di questo tipo di spazzolino; se infatti negli altri casi bisogna spazzolare per minimo 5 minuti omogeneamente, in tal caso invece bastano solamente 2 minuti.

Non c’è dunque strumento migliore per i più pigri oppure per i bambini, i quali possono essere sollecitati ed educati ad una corretta igiene orale con l’utilizzo dello spazzolino elettrico.
Un’altra categoria che beneficia della sua semplicità di utilizzo sono poi gli anziani o le persone che per vari motivi non hanno molta forza nelle mani: è infatti la testina dello spazzolino a fare tutto il lavoro in pochi minuti.
La varietà di sp

azzolini elettrici in commercio lo rendono uno strumento assolutamente versatile: ci sono testine differenti a seconda delle singole esigenze e persino alcuni con più programmi disponibili quali effetto sbiancante, denti sensibili, protezione gengivale e pulizia profonda.

Gli svantaggi dello spazzolino elettrico

Anche lo spazzolino elettrico ha il suo risvolto della medaglia.

Come ogni oggetto tecnologico legato alla salute, anche in questo caso bisogna sapere usare lo spazzolino elettrico, perché l’utilizzo errato potrebbe presto trasformarsi in uno strumento dannoso per i denti e le gengive. La soluzione però è semplice in quanto basterà scegliere le testine con le setole più adatte allo specifico cavo orale per non andare incontro a ulteriori problemi quali la recessione gengivale o vere e proprie lesioni.

Sempre in tema di ipersensibilità dentinale e gengivale, è meglio evitare il modello pulsante in quanto le stesse vibrazioni possono risultare sgradevoli.
Ulteriore aspetto non trascurabile è il costo: non si può certo nascondere che uno spazzolino elettrico ha certamente un costo più elevato rispetto a uno spazzolino manuale. In commercio si trovano modelli che vanno dai 20€ fino a oltre 100€, a cui bisogna aggiungere il prezzo delle testine da cambiare almeno ogni 3 mesi.

Spazzolino elettrico: come sceglierlo?

Sono molti i fattori da considerare prima di acquistare uno spazzolino elettrico: su qualunque modello ricada la scelta, sia esso di un brand noto o meno noto, è importante verificare sempre la conformità dello strumento alla normativa UNI EN ISO 202127 ovvero i materiali utilizzati non devono causare reazioni nocive per la salute.
In commercio vi sono prodotti a batteria o a pile: nel primo caso si tratta di uno strumento tanto ingombrante quanto costoso, mentre il secondo tipo funziona con semplici pile stilo, da cambiare però con frequenza.

Verificare la presenza di un timer che, tramite un beep o vibrazione, avvertirà l’utente che la pulizia orale effettuata è sufficiente: come già accennato, basteranno 2 minuti, con circa 30 secondi per ciascun dente.
Sarebbe poi consigliato acquistare un modello fornito di blocco: questo dispositivo tende a disattivare lo spazzolino elettrico se si esercita una pressione eccessiva sul dente.

Importante poi verificare il tipo di testina: c’è quella roto-oscillante che oscilla e ruota in entrambe le direzioni; c’è la testina pulsante che aggiunge delle pulsazioni che, in un movimento ondulatorio, agiscono maggiormente sulla placca; infine c’è la testina sonica che con le micro-vibrazioni ha un maggiore potere pulente soprattutto riguardo l’arcata dentale interna e i molari posteriori.

Detto questo, tra i modelli migliori in commercio di spazzolino elettrico vi sono: il Philips Sonicare HX9903/03 con tecnologia sonica e capacità di selezionare il programma adatto a seconda della testina inserita; l’Oral-B Genius 8000N con movimento delle testine rotatorio, oscillatorio e pulsante; l’Oral-B Pro 600 CrossAction, il più economico e poco ingombrante.

Puoi scegliere di acquistarli online e risparmiare cliccando sul relativo modello qui sotto:

Philips Sonicare HX9903/03

Oral-B Genius 8000N

Oral-B Pro 600 CrossAction

Un prodotto invece davvero innovativo ma che non troverai su Amazon e che consigliamo noi in esclusiva ai nostri lettori, è DentaPulse, con vibrazioni soniche per un’ottimale pulizia dei denti a casa

PRODOTTO INNOVATIVO A VIBRAZIONI SONICHE UTILE PER LA PULIZIA DEI DENTI A CASA

Inoltre non perderti la classifica sei migliori sbiancanti per denti (clicca qui)

LEGGI ANCHE:

PRODOTTI PER SBIANCAMENTO DENTI CONSIGLIATI: PRODOTTI PER IGIENE DENTALE CONSIGLIATI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il rimedio N.1 in Italia per Sbiancare i DentiORDINA ORA (Sconto del 55%)